menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccise la vicina a martellate, poi la fece a pezzi con la motosega: Torta condannato a 17 anni

La sentenza è arrivata lunedì mattina. L'uomo, 69 anni, aveva già scontato una pena per un omicidio commesso nel 1973. Quando uscirà di carcere, dovrà essere ricoverato

Aveva ucciso a martellate la 77enne Nelly Pagnussat, poi aveva fatto a pezzi il corpo con una motosega: Riccardo Torta, il 69enne mestrino resosi responsabile dell'efferato delitto, è stato condannato a 17 anni e 4 mesi di reclusione per omicidio volontario premeditato e vilipendio di cadavere.

La pubblico ministero Laura Cameli aveva richiesto 30 anni per l'uomo, ossia l'ergastolo con lo sconto per il rito abbreviato. L'avvocato difensore del 69enne aveva invece richiesto l'assoluzione per totale incapacità di intendere e volere, ma un successiva perizia disposta dal gip aveva ritenuto sì l'uomo incapace, ma solo parzialmente. Torta, che era già stato condannato per un omicidio del 1973, per il quale aveva scontato la pena, al termine della reclusione dovrà essere ricoverato per tre anni in una struttura psichiatrica. L'imputato è stato riconosciuto responsabile di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e vilipendio di cadavere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento