rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Salzano / Via Frusta

Omicidio Salzano, violenza cieca: madre colpita da 17 fendenti

L'autopsia su Giuseppina Baiano, la 80enne uccisa a coltellate dalla figlia Cristiana Corbetto, ha rivelato ulteriori colpi dell'assassina

Non sarebbero stati solo sei i fendenti a raggiungere Giuseppina Baiano. L'anziana 80enne uccisa a coltellate dalla figlia Cristiana Corbetto a Salzano, nella villa di via della Frusta nella quale entrambe abitavano. La 52enne, infatti, avrebbe infierito sulla vittima per ben 17 volte prima che la sua furia si arrestasse.

Colpi di cui la donna durante le prime ricostruzioni del delitto davanti alle forze dell'ordine avrebbe dichiarato di non ricordarsi neppure. A parte di quello fatale alla gola che, verso le 6 di venerdì scorso, ha reciso la giugulare della ottantenne. La figlia, per evitare che Giuseppina Baiano urlasse durante l'aggressione, le aveva messo un fazzoletto sulla bocca. Poi i colpi. Numerosi. Che non si esclude a questo punto possano essere stati perpetrati in altre punti vitali del corpo dell'anziana.

A far maturare in Cristiana Corbetto i propositi omicidi la presunta volontà da parte della madre di nominare un amministrazione di sostegno per gestire la futura eredità della figlia, ritenuta non in grado di badare al patrimonio che prima o poi le sarebbe finito tra le mani. Cristiana Corbetto, infatti, era seguita da molti anni dal centro di igiene mentale dell'Ulss 13.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Salzano, violenza cieca: madre colpita da 17 fendenti

VeneziaToday è in caricamento