menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Gobbato, il padre non si dà pace: "Silvia non torna più"

La 28enne di San Michele al Tagliamento è stata uccisa a coltellate martedì a Udine. Il paese chiede verità. Intanto le indagini continuano

"Silvia non tornerà più". Questo l'unico pensiero che formula il padre di Silvia Gobbato, la praticante avvocato uccisa martedì scorso a Udine mentre faceva jogging. Il dolore più grande che un padre può vivere. C'è sete di verità a San Michele al Tagliamento, il paese di cui era originaria la 28enne, assassinata a coltellate. Perché l'assassino ancora non ha un volto, e le indagini sono ancora in pieno svolgimento. Cos'è successo quando Silvia è stata "staccata" dall'amico compagno di corsa? Un buco di 48 minuti. Durante i quali qualcuno ha aggredito la giovane e l'ha uccisa. Trascinando per poco meno di una decina di metri lontano dal sentiero del parco in cui si stava allenando.

SILVIA GOBBATO UCCISA A COLTELLATE

Una ragazza cortese, educata. Che ormai il suo paese d'origine lo frequentava di rado. Giusto i weekend per andare a salutare i genitori. Impegnata com'era a preparare l'esame di abilitazione. Un incubo piombato su una famiglia rispettabile, che attraverso la professione della madre della vittima, infermiera, era sempre pronta ad aiutare gli altri. Ora, però, è il momento del silenzio. Delle indagini. E' quello che chiedono i familiari della vittima, raggiunti dalla visita del sindaco di San Michele, Pasqualino Codognotto, in rappresentanza di una comunità sconcertata che chiede solo di sapere la verità.

L'AMICO DI JOGGING SUL LUOGO DEL DELITTO

Intanto le indagini continuano. Mercoledì sono state ascoltate dai carabinieri diciassette persone. Gli inquirenti hanno ripercorso il tragitto dell'amico di jogging e controllato eventuali segni di fuga dell'assassino nel parco dell'omicidio. "Abbiamo molte tracce da verificare. Sia sul posto, sia altrove - ha dichiarato il procuratore di Udine Antonio Biancardi - Al momento non abbiamo indizi tali per poter incriminare qualcuno".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Albergatori tiepidi sul green pass per le vacanze

  • Attualità

    La Fimmg contraria ai vaccini in farmacia

  • Cronaca

    Bingo, sale da gioco e Casinò: «Situazione drammatica»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento