menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Nessun perdono per l'assassino" Parla il fratello di Silvia Gobbato

San Michele è ancora sotto shock dopo l'uccisione ad Udine della 28enne, il fratello minore racconta il sentimento della propria famiglia

“Nessun perdono per l’assassino”. La famiglia Gobbato rompe il silenzio per bocca del fratello minore di Silvia, che con un filo di voce racconta ai giornalisti i primi pensieri dopo la morte della 28enne, uccisa martedì mentre faceva jogging al parco di Udine. “Penso che non ci sarà mai nessun perdono per l'assassino di mia sorella – ha spiegato con un filo di voce -. Silvia era una brava persona che dava sempre il massimo. Penso che la gente, gli amici, la ricordino sempre così, come una ragazza brava che lavorava per dare sempre il meglio. È sempre stata così”.

Il giovane non nomina mai Nicola Garbino, l’assassino della sorella. Ma ha le idee chiare e il tono perentorio: “No, nessun perdono” continua a ripetere davanti alla propria casa, in via Marango a San Michele. La zia spiega che “Per ora pensare al perdono è impossibile, un domani si vedrà”, mentre i genitori hanno preferito chiudersi nel dolore.  

Intanto per il giorno del funerale, celebrato nella chiesa del paese, sarà indetto il lutto cittadino. “Ho invitato anche gli organizzatori di tutti gli appuntamenti che si terranno fino al giorno delle esequie a rispettare un minuto di silenzio - spiega il sindaco Codognotto al Gazzettino - un invito che è stato prontamente accolto. Questo è un piccolo segno di rispetto da parte di tutta la nostra comunità, di vicinanza verso la famiglia Gobbato. Ho fatto nuovamente visita ai famigliari, che nel grande dolore hanno però espresso la loro soddisfazione per la professionalità con cui gli investigatori hanno concluso le indagini, anche se tutto questo non compenserà mai la grande perdita. Ora la famiglia spera di poter vedere al più presto Silvia”.

Gli amici di Silvia, che studiava ad Udine per completare il percorso di formazione da avvocato, hanno organizzato per sabato sera una fiaccolata che inizierà alle 19.30 dall'area verde di San Filippo e che terminerà con una veglia di preghiera in chiesa a San Michele alla presenza del Vescovo Pellegrini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento