menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpito sulla testa dal tubo caduto da 4 metri, operaio all'ospedale

L'uomo, marocchino di 38 anni al lavoro per una ditta trevigiana, è stato tramortito all'alba di lunedì davanti agli occhi dei cinque colleghi. Se la cava con un grave trauma cranico

Un incidente che poteva avere conseguenze ben più drammatiche quello avvenuto a Jesolo. Un operaio di origine marocchina di 35 anni, di una ditta trevigiana, è stato travolto da un tubo Innocenti mentre lavorava sul palco di un concerto. Se l'è cavata con un grave trauma cranico e un grosso spavento. In base alla ricostruzione, l'uomo, alle prime luci dell'alba di lunedì scorso, stava smontando l'allestimento messo in piedi per il concerto di Paul Kalkbrenner alla pista Azzurra, un circuito per go-kart, assieme a cinque colleghi. Ad un certo punto un grosso tubo è caduto giù da quattro metri d'altezza e ha colpito l'operaio alla testa, tramortendolo.

L'allarme, come spiega il Gazzettino, è scattato immediatamente: sul posto sono giunte le pattuglie della polizia, i vigili del fuoco, i tecnici dello Spisal per i rilievi e l'ambulanza del Suem. Sul momento le condizioni sono apparse molto gravi ma via-via l'uomo è stato stabilizzato e trasferito al Pronto soccorso a Jesolo per essere poi trasportato a San Donà. La prognosi è di 40 giorni. Indagini in corso per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento