Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Blitz contro traffico di armi in Sicilia: perquisito e denunciato anche un mirese

 

Una complessa operazione, partita dalla Procura della Repubblica di Enna, ha stanato un traffico di armi “per corrispondenza”, proveniente dalla Polonia con l’impiego di circa 500 poliziotti su tutto il territorio nazionale. Si intitola “Operazione Lethal Weapon” l’inchiesta che ha portato a sequestri e perquisizioni in tutta Italia, Veneziano compreso. L'attività d’indagine nei confronti di 80 individui residenti in Italia - che hanno acquistato dall’estero armi ad aria compressa con potenza superiore a 7,5 joule, considerate quindi, armi da fuoco - che ha portato a sequestrare oltre 90 armi detenute illegalmente. Gli uomini della squadra mobile di Venezia si sono presentati lunedì nell'abitazione di un 50enne mirese che è stato scoperto in possesso di una pistola dalla potenza di 27 joule, esponenzialmente più potente del consentito. L'uomo si è dichiarato inconsapevole di avere con sé un'arma illegale, ma ciò non è bastato a evitargli una denuncia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento