menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contrasto immigrazione clandestina: espulsi quattro stranieri sprovvisti di documenti

Controllate oltre 60 persone nelle operazioni di mercoledì a Chioggia, passati al setaccio parcheggi, giardini, supermercati, immobili abbandonati. Mille veicoli ispezionati sulla Romea

Una sessantina le persone controllate nelle zone di Chioggia-Sottomarina e parte della Riviera del Brenta. Parcheggi, giardini, supermercati, immobili abbandonati passati al setaccio, una ventina i soggetti identificati, 4 stranieri sprovvisti di documenti per regolare permanenza sul territorio che sono stati espulsi. Questi i risultati delle operazioni interforze condotte da circa 30 uomini appartenenti al commissariato di polizia di Chioggia, alle compagnie dell’Arma dei carabinieri e alla guardia di finanza, con l'aiuto della polizia municipale. I controlli sono stati effettuati martedì con l'obiettivo di contrastare il fenomeno dell'immigrazione clandestina nel territorio veneziano.

Il servizio è stato pianificato dalla prefettura. La sua direzione, secondo una nota della questura, è stata affidata al commissario capo della polizia di Stato, il dottor Antonio Demurtas, dirigente del commissariato di Chioggia. Per quanto riguarda l'apporto dei carabinieri, hanno lavorato pattuglie delle stazioni di Stra, Cavarzere e della tenenza di Dolo. Oltre che i militari del quarto Battaglione "Veneto".

I controlli dei carabinieri hanno permesso l'identificazione, con successivo avvio delle pratiche per l'espulsione, di quattro cittadini extracomunitari di origine nordafricana irregolarmente presenti sul territorio italiano. Nello specifico, 2 di loro, controllati in Riviera del Brenta, sono stati accompagnati al Cie di Caltanisetta. Per gli altri, invece, è scattato l'ordine del questore di lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni. Tutti i 4 irregolari sono stati denunciati a piede libero, mentre un loro connazionale, che da tempo ospitava 3 di loro nella propria abitazione, è stato segnalato alla magistratura per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

La polizia in concorso con la municipale, ha effettuato a Chioggia una serie di controlli su una ventina di cittadini, tra cui alcuni stranieri, trovati in possesso di regolare permesso di soggiorno o con pratiche avviate per il riconoscimento dello status di rifugiato politico. La questura di Venezia ha messo a disposizione del commissariato di polizia di Chioggia alcuni equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Padova che, dotati di un avanzato dispositivo di lettura delle targhe, hanno sottoposto a verifica oltre 1000 veicoli lungo la statale Romea. I militari della guardia di finanza di Chioggia, anche in ottica di contrasto al terrorismo internazionale e alle sue fonti di finanziamento, hanno controllato in zona Chioggia-Sottomarina alcuni stranieri che si erano avvalsi di un esercizio pubblico per la rimessa di denaro all’estero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento