rotate-mobile
Cronaca

Patrimonio Unesco: proposte da Roma le Opere di difesa veneziane

L'ha comunicato il Ministero della Cultura e del Turismo: si tratta delle più significative realizzazioni militari della celebre Repubblica di Venezia

Le "Opere di difesa veneziane tra il XV e il XVII secolo" sono entrate nella lista propositiva italiana per il patrimonio mondiale dell'Unesco. Lo comunica il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, sottolineando che la candidatura riguarda le più significative realizzazioni militari della Repubblica di Venezia, sia nel dominio di terra che in quello di mare.

Il progetto coinvolge Italia, Croazia e Montenegro e si colloca nell'ambito delle candidature seriali transnazionali. Si tratta di Bergamo, Palmanova, Peschiera del Garda per il dominio di terra; Venezia, Chioggia e poi Zara, Sebenico, Trau in Croazia, il Golfo di Cattaro con Cattaro e Castelnuovo in Montenegro per il dominio di mare.

Il Ministero sottolinea come queste opere rappresentino un sistema unico ed eccezionale di opere progettate dai più famosi architetti e ingegneri militari, si tratta infatti di molteplici tipologie di fortificazione. (Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrimonio Unesco: proposte da Roma le Opere di difesa veneziane

VeneziaToday è in caricamento