Le torri della Vinyls se ne andranno quasi al tramonto: l'area diventerà off limits

La prossima settimana, giovedì e venerdì, alle 18.30 saranno demolite le strutture diventate simbolo anche di aspre lotte sindacali. La protezione civile: "Udibili le esplosioni"

Le due torri della Vinyls saranno demolite quando il pomeriggio starà per concludersi. Simbolo del nuovo che avanza o uno dei segnali preoccupanti sul futuro di Porto Marghera? Solo il tempo risponderà a questa domanda. Nel frattempo la questura ha reso noto le procedure con cui, in due giorni distinti, le strutture spariranno dalla linea dell'orizzonte. Le demolizioni nello stabilimento di via della Chimica scatteranno il prossimo 13 luglio, alle 18.30. La seconda torre invece sarà smantellata esattamente 24 ore più tardi. Si tratta di un’area in via di dismissione e di bonifica nella disponibilità di un curatore.

L’autorizzazione all’utilizzo degli esplosivi è stata concessa dal questore, Danilo Gagliardi, acquisito il parere favorevole, con prescrizioni, emesso dalla Commissione tecnica territoriale per le materie esplodenti della Prefettura. Nella circostanza, per ragioni di ordine pubblico, è stata chiesta a capitaneria di porto e a Enac, ognuno per le proprie competenze, l’adozione di appositi provvedimenti per l’interdizione degli spazi adiacenti alle due torri. L'area sarà delimitata, con l'interdizione al transito alle persone non autorizzate. Le operazioni si terranno solo con condizioni atmosferiche favorevoli, al termine dei lavori tutto dovrà essere bonificato. "Le operazioni saranno effettuate per ribaltamento, mediante, tra l'altro, l'utilizzo di speciali cariche esplosive il cui rumore, nelle fasi di brillamento, potrà tuttavia essere percepito anche all'esterno dello stabilimento", dichiara la protezione civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Aumentano i casi positivi al coronavirus: aggiornamenti

  • Coronavirus, inizia la settimana più lunga: gli aggiornamenti

  • L'ordinanza del ministero della Salute e del presidente della Regione Veneto

  • Coronavirus: l'ordinanza per i Comuni colpiti del Veneto

  • Coronavirus: quali sono i sintomi e come comportarsi in caso di contagio

Torna su
VeneziaToday è in caricamento