Orario cadenzato, la Regione cerca soluzioni: convocato tavolo tecnico

All'incontro, fissato per il 31 ottobre, tra amministrazioni pubbliche, rappresentanti dei pendolari e Trenitalia S.p.A. verranno discusse problematiche e rimedi per le problematiche del trasporto pubblico locale

La Regione cerca soluzioni per le problematiche relative all'orario cadenzato: per venerdì 31 ottobre, infatti, è stato convocato un tavolo tecnico. “Siamo fiduciosi che l’incontro fissato - spiega la sindaca di Quarto d’Altino, Silvia Conte- possa dar luogo ad un confronto concreto tra tutte le parti interessate, Amministrazioni Pubbliche, rappresentanti dei pendolari e Trenitalia S.p.A., affinché possano essere valutate possibili soluzioni alle problematiche del trasporto pubblico locale".

LA PROTESTA DEI SINDACI: COSI' L'ORARIO NON FUNZIONA

LE CRITICITA'. Tante sembrano essere le criticità riscontrate come conferma: "Risulta ormai intollerabile il perdurare di disservizi nei collegamenti ferroviari quali guasti, soppressione di corse, ritardi o addirittura anticipi sull’orario, problemi vissuti quotidianamente da coloro che si avvalgono del trasporto pubblico per i loro spostamenti e che disincentivano altri ad abbandonare l’auto per orientarsi verso una tipologia di trasporto più sostenibile ma ancora troppo inefficiente. Il trasporto ferroviario non è competenza dei Comuni, ma come rappresentanti della comunità continueremo a pungolare la Regione affinché si impegni a favore di una più elevata qualità del servizio, e della pianificazione di un sistema di trasporto pubblico più efficiente, efficace ed integrato. Vista la recente delega all’assessora Elena Donazzan della materia dei trasporti (programmazione dei trasporti, trasporto pubblico locale, navigazione interna e portuale), auspichiamo possa essere accolta la richiesta della presenza di un interlocutore politico al tavolo programmato per il prossimo venerdì 31 ottobre".

Tra le richieste che Sindaci e rappresentati dei pendolari avanzeranno è la disponibilità dei dati delle frequentazioni prima e dopo l’entrata in vigore del nuovo orario e riscontro alla proposta di orario ferroviario trasmessa all’attenzione dell’allora Assessore alla Mobilità ed alle Infrastrutture in data 6 agosto 2013 come base per avviare una verifica di modelli di esercizio alternativi e più efficienti, anche in vista della gara per l’affidamento del trasporto pubblico locale per i prossimi anni, oltre che una risposta immediata alle maggiori criticità emerse relativamente ad alcune corse.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ordigno a Marghera. Evacuazione di 3mila persone, niente treni e aerei: Venezia sarà isolata

  • Trovato morto a 38 anni in un ostello a Mestre

  • Bomba day: 3.500 persone da evacuare e blocco viabilità. Ecco le vie interessate

  • Dramma a Venezia: uomo si toglie la vita lanciandosi dalla finestra

  • Preso l'uomo che si aggirava con un coltello tra le calli di Venezia

  • Appartamento dello spaccio "vista piazza": 30enne in manette a Marghera

Torna su
VeneziaToday è in caricamento