Ordinanza sulle case di riposo: via libera a nuovi ospiti, le norme per visitare gli anziani

Zaia ha firmato oggi la nuova ordinanza. Mascherina obbligatoria e 30 minuti massimi per le visite ai parenti e congiunti. Quarantena per i nuovi ospiti che arrivano da casa

Casa di riposo ai tempi del coronavirus

Una nuova ordinanza con linee guida al seguito, che dovrebbe risolvere il problema di case di riposo, strutture sociosanitarie residenziali e semiresidenziali per minori, disabili, persone con problemi di dipendenza e di salute mentale. Da una parte il comitato scientifico ha dato il via libera alla presa in carico di nuovi ospiti nelle strutture, dall'altra sono state determinate le norme da seguire per visitare i parenti ospitati. La firma è stata apposta quest'oggi dal presidente della Regione Luca Zaia, così come annunciato nel corso del consueto punto stampa dalla sede della protezione civile di Marghera.

Nuovi ospiti

Per quanto riguarda i nuovi accessi, gli ospiti in lista che provengono da casa dovranno essere sottoposti a tampone e poi, sia in  caso di positività che negatività, dovranno rispettare un periodo di quarantena di 14 giorni. Per quanto riguardo gli arrivi da altre case di riposo, invece, non sarà necessario l'isolamento, a meno di positività al test covid.

Le norme per visitare i congiunti

Nell'ambito delle visite agli anziani, invece, saranno concessi gli accessi ad un massimo di 2 congiunti, per un periodo di tempo fino a 30 minuti. Contingentazione necessaria, quindi, per evitare eventuali difficoltà di natura sanitaria. Vige naturalmente l'obbligo di mascherina per ospiti e visitatori. Zaia ha lanciato l'appello: «Abbiamo messo nelle condizioni le case di riposo di affrontare gli accessi. - ha detto - Aprite queste strutture, nel rispetto delle linee guida».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

No agli assembramenti

Zaia è tornato anche sul tema degli assembramenti. Tra folle sulla battigia in spiaggia, nei bar trasformati in discoteca o presi d'assalto all'ora dello spritz. «Uscite, andate in spiaggia e al ristorante, - ha detto il governatore - ma con delle regole. Bisogna portare la mascherina nei locali e portarla quando ci sono assemrbamenti. Lo ripeto in continuazione, ma è necessario».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento