menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brugnaro contro la ludopatia: in un'ordinanza ridotti gli orari delle sale da gioco

Il sindaco di Venezia ha firmato il provvedimento che va a disciplinare nuovi orari delle sale scommesse e da gioco. Fino al 31 dicembre dovranno tenere aperto dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 di tutti i giorni compresi i festivi

Giovedì mattina il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro ha firmato un'ordinanza che va a disciplinare nuovi orari di apertura e chiusura delle sale scommesse e delle sale gioco e anche nuovi orari di utilizzo degli apparecchi di gioco con vincite di denaro installati presso pubblici esercizi, tabaccherie ed esercizi commerciali.

La fase sperimentale, in attesa della completa revisione del Regolamento comunale, durerà fino al 31 dicembre 2016 e prevede l'orario di apertura e di esercizio delle sale dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 di tutti i giorni compresi i festivi. Nel caso di apparecchi inseriti in pubblici esercizi, tabaccherie ed esercizi commerciali, questi, dovranno essere spenti tramite un apposito interruttore elettrico nelle ore di “non funzionamento. L'ordinanza obbliga inoltre i gestori degli apparecchi da gioco con vincita in denaro ad esporre i nuovi orari, ma soprattutto a mettere ben in evidenza formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica di giochi con vincita in denaro. Infine, si è stabilito di elevare a 350 euro la sanzione per chi trasgredisce.

Una misura che il primo cittadino ha fortemente voluto considerati i dati emersi dalla relazione redatta dall'osservatorio locale sulle dipendenze patologiche dell'Ulss 12 Veneziana dalla quale si evince che il servizio “Informagioco” sta seguendo un sempre più alto numero di pazienti con un'età media elevata. Il 34% di questi viene seguito per la prima volta, l'83% dei pazienti ha una dipendenza proprio dalle slot machines e delle videolottery.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento