menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finisce con scooter in un "cratere": "Assicurazione non dà risposte"

Protagonista dell'episodio un 80enne di Musile di Piave, che a seguito della caduta ha riportato molte fratture ed una prognosi di diversi giorni

È finito con il suo scooter su un'autentica voragine apertasi sulla strada, volando in un fosso e riportando brutte ferite, ma pare che la compagnia assicurativa di San Donà non abbia ancora dato risposte "degne di tal nome". Almeno secondo lo Studio 3A, che racconta  la vicenda.

IL FATTO - Il protagonista è un 80enne di Musile di Piave, che ad inizio aprile, mentre stava percorrendo in sella al proprio scooter via Argine San Marco, si è ritrovato improvvisamente davanti un cratere sull'asfalto, non visibile se non nelle immediate vicinanze. Pur procedendo a velocità limitata, l'anziano signore non è riuscito a passare indenne: ha evitato il "buco" con la ruota anteriore, finendoci dentro, tuttavia, con quella posteriore. Il violento sobbalzo cui è stato sottoposto il ciclomotore ha disarcionato l'uomo, facendolo cadere nel fossato. Trasportato al pronto soccorso, gli sono state diagnosticate lesioni a una spalla, a una gamba, a una caviglia e all'anca. Oltre al colpo di frusta, per una prognosi di diversi giorni.

Il pensionato, per far valere i propri diritti, si è rivolto allo Studio 3A, che ha richiesto le coperture assicurative al Comune di San Donà di Piave che sarebbe, si legge in una nota ufficiale, "responsabile dell'accaduto in quanto proprietario e gestore della strada incriminata". Come spiegato nel comunicato l'amministrazione comunale "fornisce le coperture assicurative, ma qui l'iter di un procedimento che dovrebbe essere pacifico si arena. La compagnia di assicurazione del Comune chiama l'ottantenne alla visita medico legale di controparte, ma poi, di fatto, più nulla. Tutte le lettere, le telefonate e i solleciti per definire l'entità del risarcimento dei danni fisici cadono nel vuoto: dall'altra parte nessuna risposta concreta. Solo una proposta ridicola per il risarcimento dei danni materiali. E intanto i mesi passano: si dovrà per forza adire alle vie legali".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento