menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Mirano alla Russia, Ottavia nel team che si occupa della ricostruzione di Palmira

La 26enne miranese fa parte di un progetto per il recupero del sito archeologico nella città storica della Siria, distrutto dalla guerra civile e dagli jihadisti dell'Isis

Palmira ricostruita (virtualmente) anche grazie ad una giovane laureata di Mirano: Ottavia, 26 anni, è nel team russo che si occupa di dare nuova vita al sito archeologico della città storica della Siria, devastato dalla guerra civile e dai fondamentalisti islamici dell'Isis. La 26enne, laureata in Economia e gestione delle arti a Ca' Foscari, è entrata in un gruppo di lavoro coordinato da un altro italiano, Luca Ottonello.

Ottavia lavora al museo dell’Hermitage di San Pietroburgo, in Russia: racconta che farne parte era un suo sogno, appassionata com'è della famiglia reale russa. Tanto che quando è stata chiamata quasi non ci credeva. Non solo, perché nel museo le è stato assegnato un ruolo di una certa importanza: assistere Ottonello, archeologo digitale che da poco aveva avuto l'idea di una ricostruzione digitale di Palmira. A Ottavia spetta il compito di fare ricerca sulla cultura e le tradizioni culinarie dell’antica città siriana e della Persia, mentre Luca ha realizzato ologrammi di edifici in rovina ricostruiti.

Un modo per rispondere alla cieca furia distruttiva dello Stato islamico, che nell'estate del 2015 ha fatto saltare in aria il tempio di Baalshamin (II secolo d.C.), quello di Bel (I secolo d.C.), le torri funerarie romane e l’arco di Trionfo. Non è un caso che il progetto sia stato attivato in Russia: la battaglia dell’esercito siriano per la riconquista di Palmira è stata appoggiata dall'intervento aereo di Putin, e sono quindi proprio i russi i primi ad interessarsi al recupero del sito archeologico. Il risultato del lavoro di Ottavia e del suo team sarà esposto il 21 maggio, quando in tutta la Russia è in programma “La notte dei musei”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento