Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ottobre rosa: Ca' Farsetti, Ca' Loredan e la Torre illuminate contro il tumore al seno

La lotta vede alleate le istituzioni accanto ai cittadini in una continua campagna di sensibilizzazione e informazione, promossa dalla Lilt e condivisa dal territorio

 

I due palazzi del Municipio di Venezia (Ca' Farsetti e Ca' Loredan) e la Torre civica di Mestre si illumineranno ogni notte, sino a fine mese, con una luce di colore rosa e a questo si aggiungeranno: l'installazione di totem informativi e la messa a disposizione, da parte della cooperativa Radiotaxi, di 300 buoni corsa del valore di 10 euro ciascuno a favore delle donne che vorranno accedere alle strutture sanitarie per visite preventive o controlli.

Il Comune di Venezia aderisce così, su iniziativa in particolare della presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano e del vicesindaco e assessore alla Cittadinanza delle Donne, Luciana Colle, e col sostegno del sindaco Luigi Brugnaro, a “Ottobre rosa”, la tradizionale campagna di prevenzione e sensibilizzazione contro il tumore al seno, promossa dalla Lilt-Lega italiana per la lotta ai tumori.

Sensibilizzazione e informazione

L'iniziativa è stata presentata mercoledì mattina a Mestre con una conferenza stampa alla quale sono intervenuti il vicesindaco di Venezia, Luciana Colle, il presidente del Consiglio comunale, Ermelinda Damiano, il presidente della Lilt, sezione provinciale Venezia, Mariagrazia Cevolani, il presidente della Reale società canottieri Bucintoro, Lucia Diglio, la responsabile del settore senologia Avapo Venezia, Nicoletta Oniga, la capogruppo Pink Lioness in Venice, Lucia Furlan, e il presidente della cooperativa Radiotaxi, Gabriele Stevanato.

“Ottobre - ha sottolineato la presidente Damiano - è il mese che tradizionalmente tutto il mondo dedica alla sensibilizzazione delle donne per la prevenzione del tumore al seno, un ottobre rosa di speranza e di generosità al quale questa città e questa amministrazione hanno voluto dare importanza, collaborando e dando voce alle realtà associative presenti nel nostro territorio che, non solo in quest'occasione, ma durante tutto l'anno, si impegnano attivamente e con grande dedizione nel sostegno alle donne colpite da questo male. È importante che anche le Istituzioni contribuiscano alla diffusione e promozione del tema della prevenzione oncologica e della diagnosi precoce dei tumori alla mammella, ricordandone l'importanza vitale per la guarigione, e che facciano sentire la loro vicinanza a tutte quelle donne che stanno lottando per guarire da questa patologia. Ringrazio di cuore tutte le associazioni, presenti a questo tavolo, che hanno collaborato alla realizzazione delle iniziative che oggi presentiamo, il Teatro Goldoni che ci ha messo a disposizione le maschere rosa per l'illuminazione e la direzione comunale Lavori Pubblici per gli interventi fatti".

Il Comune in prima linea nella prevenzione

 "Anche il Comune di Venezia, il sindaco Luigi Brugnaro in primis, – ha proseguito il vicesindaco Colle - si impegna a collaborare alla campagna promossa dalla Lilt, sia con gesti simbolici, come l'illuminazione con una particolare colorazione rosa dei palazzi comunali di Ca' Farsetti e Ca' Loredan a Venezia e della Torre di Mestre o l'installazione di totem informativi in città, che con gesti concreti, come il mettere a disposizione, da parte della cooperativa Radiotaxi, 300 buoni corsa del valore di 10 euro ciascuno a favore delle donne che vorranno accedere alle strutture sanitarie per visite preventive o controlli".

 "Il tumore al seno - ha spiegato Mariagrazia Cevolani – colpisce in media 1 donna su 8, ma anche gli uomini possono ammalarsi. Fare prevenzione è importante perché, grazie alle nuove tecnologie diagnostiche sempre più  sofisticate, oggi è possibile individuare lesioni in fase iniziale e, in questi casi, la probabilità di guarigione è di oltre il 90%”. Per tutto il mese di ottobre i 395 punti prevenzione o ambulatori Lilt sparsi su tutto il territorio nazionale saranno a disposizione per offrire alle donne visite senologiche ed esami strumentali, dare loro utili consigli, materiale informativo-scientifico, aiutarle a capire meglio come prevenire, scoprire, curare e vincere la malattia. Per prenotare una vista nell'ambulatorio di Mestre, in via Premuda 5, basta telefonare al numero 041958443".

Le iniziative sul territorio

    Nel calendario delle iniziative proposte anche la “Camminata rosa”, promossa dalle Pink Lioness in Venice, squadra di dragon boat composta da donne legate al movimento “Abreast in a boat” operate al seno in collaborazione con Reale Società canottieri Bucintoro e Avapo Venezia, che sabato 10 ottobre partirà alle 16 dalla stazione Santa Lucia a Venezia (ritrovo alle ore 15.30), e si concluderà alle ore 17.15 sugli scalini  della Chiesa della Madonna della Salute con l'evento “Siamo tutte nella stessa barca”, accompagnato dalle voci della corale femminile Giuseppe Verdi di Venezia. Infine, nell'ambito delle iniziative della rassegna “Le città in festa”, sabato 10 ottobre a Marghera e domenica 11 a Mestre, nel corso della manifestazione “Zucchero filato. Magie, acrobazie, musica e spettacoli per bambini e famiglie”, sarà possibile gustare (offerta minima 1 euro), dell'ottimo zucchero filato, di colore rosa. Il ricavato sarà devoluto per finanziare la ricerca sul cancro al seno.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento