Cronaca

Uomo in overdose, carabinieri arrestano pusher: in casa 400 grammi di eroina

Lo spacciatore nascondeva in casa anche 100 grammi di cocaina e 8000 euro ritenuti provento di spaccio. Dopo le formalità di rito, è stato portato in carcere a Venezia

Venerdì scorso, 11 luglio, i carabinieri del Norm di Portogruaro sono intervenuti a Torre di Mosto, su segnalazione dei sanitari del 118, per un uomo in stato di overdose, trasportato d'urgenza all'ospedale di San Donà di Piave. Da lì sono partite le indagini che hanno permesso ai militari della compagnia di identificare lo spacciatore che gli aveva ceduto la dose, un cittadino nigeriano domiciliato a Ceggia.

I carabinieri di Portogruaro, coadiuvati da una pattuglia dell'aliquota radiomobile di San Donà, hanno perquisito l'abitazione del pusher, trovando 390 grammi di eroina e 112 di cocaina, che avrebbe poi venduto su piazza. L'uomo nascondeva anche 8000 euro in contanti, ritenuto il provento di quella che è subito apparsa come un'attività di spaccio molto fiorente.

Il cittadino nigeriano, dopo gli accertamenti del caso, è stato arrestato per spaccio di stupefacenti e portato poi in carcere a Venezia su disposizione della procura lagunare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uomo in overdose, carabinieri arrestano pusher: in casa 400 grammi di eroina

VeneziaToday è in caricamento