Cronaca Cavallino-Treporti

Marijuana nel pacco, il corriere sente l'odore e chiama i carabinieri. Arrestato un 29enne

L'episodio a Cavallino Treporti. Il pusher lavorava come cameriere stagionale

Una spedizione illegale è stata scoperta ieri pomeriggio dai carabinieri di Cavallino Treporti, che hanno arrestato un 29enne italiano, cameriere stagionale sul litorale veneziano e residente in provincia di Avellino. Tutto è iniziato quando un corriere addetto alla consegna di pacchi, alla guida del furgone da lavoro, ha percepito un chiaro odore di "erba" provenire dal vano posteriore. Così ha allertato i carabinieri, che lo hanno raggiunto e, con l'autorizzazione del giudice, hanno aperto il pacco sospetto.

Dentro c'era una scatola di pasta che evidentemente era stata aperta e poi richiusa con termocolla: oltre alla pasta, infatti, conteneva anche un involucro con marijuana e hashish (12 e 72 grammi), che si era forato e aveva rilasciato il tipico odore.

A quel punto il corriere è stato incaricato di eseguire regolarmente la consegna, che era indirizzata al locale in cui il destinatario è impiegato come cameriere. Al momento della consegna i carabinieri hanno identificato il ragazzo e successivamente gli hanno perquisito l'abitazione, trovando riscontro di un'attività di piccolo spaccio: in un trolley erano conservati altri 40 grammi di hashish e 10 di marijuana, oltre a 950 euro in banconote e altri elementi a riprova che quella non fosse la prima spedizione del genere.

Il 29enne è stato arrestato e messo ai domiciliari, in attesa della direttissima che la procuratrice Alessia Tavarnesi ha fissato per la giornata di oggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marijuana nel pacco, il corriere sente l'odore e chiama i carabinieri. Arrestato un 29enne

VeneziaToday è in caricamento