Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Spinea

Umiliazioni e botte alla moglie e ai figli per 28 anni: padre padrone arrestato

Ai domiciliari un 60enne di Spinea. La moglie costretta a stare nuda chiusa fuori casa

Insulti, botte, umiliazioni. Era costretta a subire di tutto e lui la minacciava di morte, spingendola a rimanere in silenzio. Anni, anzi decenni di vessazioni fisiche e psicologiche alle quali hanno dovuto assistere anche i figli, uno dei quali ancora minorenne. L'incubo, per una donna veneziana, è cominciato nel 1990 quando suo marito si è mostrato per la prima volta violento e si è concluso solo venerdì pomeriggio, dopo 28 anni, quando i carabinieri hanno arrestato l'uomo, un 60enne di Spinea. 

Un padre padrone che non ha risparmiato dalle violenze nemmeno i suoi figli. I militari della compagnia di Mestre e della stazione di Spinea hanno portato alla luce la grave situazione di violenza domestica cominciando da un intervento occasionale, dopo il quale hanno acquisito le testimonianze dei parenti, dei vicini di casa e dei conoscenti della famiglia, ricostruendo un quadro «aberrante fatto di anni di violenze fisiche e svalutazione di ogni dignità umana», spiegano dal comando di via Miranese. In qualche occasione la donna era anche stata costretta a denudarsi e a rimanere chiusa fuori dall'uscio di casa.  Gli episodi di violenza sia fisica che psicologica anche nei confronti dei figli non si contano. Adesso, però, si sono interrotti perchè venerdì i carabinieri della stazione di Spinea hanno arrestato l'uomo su esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Venezia. Il 60enne è stato accompagnato in una struttura sanitaria per la detenzione.

Un altro arresto

In questi giorni anche la polizia ha arrestato A.W., tunisino di 30 anni accusato di maltrattamenti nei confronti della compagna italiana. L'uomo, noto alle forze dell'ordine per i suoi precedenti per reati in materia di droga e per la sua posizione irregolare in Italia, è emerso che più volte si sarebbe reso protagonista di aggressioni verbali e fisiche nei confronti dell'ormai ex fidanzata. Gli agenti del commissariato di Marghera, al termine delle indagini, hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Umiliazioni e botte alla moglie e ai figli per 28 anni: padre padrone arrestato

VeneziaToday è in caricamento