Cronaca

Gorizia, palazzina crollata in seguito a un'esplosione: trovati tre corpi senza vita

Una delle vittime è una donna di 43 anni originaria di Caorle che viveva con il fidanzato

Tre corpi senza vita sono stati estratti dalle macerie di una palazzina di due piani crollata a Gorizia in seguito a una forte esplosione. Dapprima una coppia, che abitava ai piani superiori: la donna, Sabina Trapani, di 43 anni, era nata a San Donà di Piave e cresciuta a Caorle. Con lei è morto il compagno, Miha Ursic, sloveno di 45 anni. Più tardi è stato recuperato anche il corpo di Fabrizio Facchettin, 50 anni, che viveva al piano terra.

Esplosione e crollo

L'esplosione è avvenuta verso le 3.30, probabilmente a seguito di una fuga di gas, e ha causato il crollo di un solaio in un piano rialzato di una palazzina di due piani. L'edificio, che si trova in via XX Settembre, è crollato completamente. Sul posto sono presenti anche i carabinieri della Comando provinciale di Gorizia. I militari hanno riferito che la palazzina era costituita di tre appartamenti: uno vuoto al momento dello scoppio, un altro occupato da una sola persona e un terzo dalla coppia. Sul posto sono giunti vigili del fuoco anche da Trieste e Udine, con unità speciale, come quelle cinofile per cercare superstiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gorizia, palazzina crollata in seguito a un'esplosione: trovati tre corpi senza vita

VeneziaToday è in caricamento