menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palmiro Villardi di San Giorgio di Livenza morto per un infarto

Il 55enne stava lavorando in un cantiere a Salgareda quando è stato colto dal malore. Inutili i soccorsi dei sanitari del Suem e la corsa in ospedale. La vittima lascia moglie e quattro figli

Stava lavorando in piazza a Salgareda, nel Trevigiano, quando ha avvertito i primi sintomi del malore. Poi l'infarto. Palmiro Villardi, titolare di una ditta di autotrasporti specializzata in ghiaia di San Giorgio di Livenza, lunedì ha perso la vita nonostante i soccorsi immediati dei colleghi di lavoro. L'uomo, 55 anni, stava manovrando un escavatore verso le 14.30, poi il collasso. Sul posto in pochi minuti anche i paramedici del 118, che hanno trasportato l'uomo all'ospedale di Oderzo, dove dopo qualche ora è avvenuto il decesso.


Il 55enne lascia la moglie e quattro figli, due maschi e due femmine. In poco tempo la notizia del decesso ha fatto il giro di San Giorgio di Livenza, dove Palmiro Villardi viveva. Era conosciuto per la sua generosità e per essere un grande lavoratore, legato alla propria famiglia e al proprio lavoro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm: che cosa cambia fino a Pasqua

  • Politica

    Musei civici, giovedì riapre l'area marciana. Scontro in Commissione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento