Parcheggia il Suv sul posto disabili col contrassegno del padre morto

A Jesolo nei guai un 48enne di Maserada sul Piave domenica. E' stato multato dagli agenti della polizia municipale in piazza Brescia

Scendono dal Suv senza alcun problema di deambulazione o altro. Un unico particolare, però: avevano parcheggiato su un posto riservato ai disabili. Con tanto di contrassegno. Questa la scena che ha insospettito una coppia di agenti della polizia municipale in servizio di pattugliamento in borghese domenica pomeriggio a Jesolo Lido. Il loro intuito ha fatto centro, visto che nel momento in cui hanno chiesto di visionare il tagliando esposto sul cruscotto in piazza Brescia si è scoperto che quest'ultimo era stato rilasciato dal Comune di Venezia nel 2009 al padre del conducente, nel frattempo deceduto da un paio d'anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insomma, la coppia, un uomo e una donna, che aveva parcheggiato il Suv Range Rover sfruttava con tutta evidenza un contrassegno che invece avrebbe dovuto essere restituito all'amministrazione di Ca' Farsetti da tempo. Nei guai è finito un 48enne di Maserada sul Piave, cui è stata comminata una sanzione per uso improprio del contrassegno disabili, nonché per sosta sul relativo spazio,  per complessivi 170 euro. Gli sono stati decurtati anche quattro punti della patente. Il conducente si è giustificato spiegando che aveva problemi di cuore e che avrebbe perso troppo tempo per tentare di ottenere un contrassegno a suo nome.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Per Zaia il problema non sono ristoranti e palestre: «Bisognava puntare su assembramenti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Nuovo Dpcm: Conte ha firmato, che cosa cambia da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento