rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Tessera / Viale Galileo Galilei, 30

Tessera: "parcheggi selvaggi", è caos

Pd: «A tre anni dall'approvazione della convenzione per il controllo della Ztc, la situazione è peggiorata». Controlli elettronici per le soste brevi sospesi per problemi tecnici

Ztc e parcheggi a Tessera e nell'area aeroportuale di Venezia: è caos. «Le scelte del Comune di questi anni sono fallimentari - commentano i consiglieri comunali del Partito Democratico Monica Sambo e Alessandro Baglioni -. A tre anni dall'approvazione della convenzione per il controllo della Ztc (Zona a traffico controllato), che prevede un tempo massimo di permanenza nell'aeroporto di 7 minuti, la situazione è peggiorata - affermano - come avevamo previsto. La convenzione per il controllo del rispetto dei 7 minuti massimi di permanenza all'interno del sedime aeroportuale ha portato il caos sulle strade di Tessera, con decine di mezzi che, per aspettare i passeggeri in arrivo all'aeroporto, si fermano ovunque per decine di minuti».

Parcheggi "selvaggi"

Veicoli in sosta dappertutto, auto e furgoni parcheggiati alle fermate dell'autobus, sopra le piste ciclabili e persino nei campi agricoli. «Ci sono state forti proteste dai residenti - continuano Sambo e Baglioni - E oggi prendiamo atto che i controlli elettronici, per le soste brevi, sono sospesi da tempo per problemi tecnici, nonostante siano passati tre anni dall'approvazione della convenzione». 

La convenzione

Nel 2019 era stata approvata a maggioranza la delibera per la nascita della convenzione tra Comune, Save ed Enac, in base alla quale la polizia Municipale aveva il compito di accertare le violazioni nelle zone a traffico controllato (Ztc), anche attraverso un software collegato al sistema operativo della polizia locale del Comune di Venezia. Save avrebbe messo a disposizione un’area di sosta con almeno 50 stalli, con tempo massimo di 60 minuti, dedicata all’utenza in attesa e, un anno dopo, un nuovo parcheggio utilizzabile da operatori aeroportuali, passeggeri e accompagnatori con gratuità di un’ora e massimo 2 accessi entro 24 ore.

Rischio caos

«L'approvazione della convenzione rischia di regalare ulteriore caos ai residenti di Tessera - aveva detto all'epoca il consigliere Baglioni -, dopo quello generato dai 7 minuti» Sambo e Baglioni ora chiedono che la convenzione venga interrotta. «Si dovrebbe avviare un tavolo per affrontare i problemi legati alla sosta selvaggia nell'abitato di Tessera, per scegliere gli strumenti più idonei a evitare che gli utenti dell'aeroporto utilizzino i parcheggi delle zone residenziali, come avviene oggi, con grave danno ai residenti e delle attività commerciali».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tessera: "parcheggi selvaggi", è caos

VeneziaToday è in caricamento