menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo percorso nel verde di San Giuliano: "progetto parchi" porta lo sport a Mestre

Un tracciato di 5 chilometri frutto della collaborazione tra la Federazione Italiana di Atletica Leggera e l'Anci. L'assessore Zuin: "Cerchiamo nuove aree per replicare il progetto"

Nel segno dello sport. Nella tarda mattinata di domenica, verso le 11, alla porta rossa del Parco San Giuliano di Mestre, è stato inaugurato il percorso di 5 chilometri del “Progetto parchi”, che la Federazione Italiana di Atletica Leggera ha sviluppato in collaborazione con l’Anci, l’Agenzia Nazionale Giovani e Changing Diabetes. Testimonial dell'evento Gabriella Dorio, sportiva che ha fatto la storia dell'atletica azzurra e campionessa olimpica dei 1500 metri a Los Angeles 1984; per Fidal hanno poi presenziato il prof. Dino Ponchio, consigliere del presidente, il segretario generale, dott. Fabio Pagliara, mentre il Comune di Venezia è stato rappresentato dal presidente della Commissione consiliare Sport, Matteo Senno.

Il progetto, sviluppato a livello nazionale nell'ambito delle iniziative Runcard, ha trovato nel Comune di Venezia un attento interlocutore, pronto ad aderire all’iniziativa coinvolgendo l’Istituzione Bosco e Grandi parchi e individuando il Parco San Giuliano come luogo ideale.

“Ringraziamo la Fidal, che ha confermato il proprio impegno anche per i prossimi anni, per il lavoro e la dedizione - ha commentato l’assessore Michele Zuin - stiamo già individuando nuove aree nel territorio comunale per replicare il progetto. Lo sport e i suoi valori sono al centro del programma elettorale dell’Amministrazione Brugnaro”.

Il progetto ha previsto l’installazione di paletti a distanza “certificata”, così da agevolare i runner nei loro allenamenti. Il percorso, che parte dalla porta rossa del parco, si sviluppa per 5 chilometri permettendo di visitare tutte le aree del parco, con un affaccio suggestivo verso la Venezia insulare, sottolinea il valore simbolico di San Giuliano nella duplice funzione di porta d'accesso alla città lagunare e baricentro dei flussi d'interesse sociale, culturale e sportivo. Tra gli obiettivi dell'iniziativa quello di valorizzare le aree verdi con interventi di arredo urbano, incoraggiare la pratica sportiva con lo scopo di promuovere la salute attraverso la misurazione e la creazione di percorsi certificati dalla Fidal, che mette a disposizione anche la segnaletica personalizzata.

L’iniziativa si inserisce all’interno del programma del “Festival della Politica”, organizzato dalla Fondazione G. Pellicani e dal Comune di Venezia, che da mercoledì sta animando la Terraferma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento