rotate-mobile
Cronaca

Pari opportunità, nuovi progetti contro le discriminazioni sul lavoro

Siglato un protocollo d'intesa tra Provincia e Direzione territoriale che permetterà lo scambio di dati sensibili sulla situazione veneziana come le dimissioni in regimi di tutela

Passo in avanti per le Pari opportunità in provincia di Venezia. Un protocollo d'intesa è stato siglato nelle scorse ore nella sede della Direzione territoriale del Lavoro di Venezia: grazie all'accordo, le parti si impegnano a realizzare iniziative per prevenire e rimuovere ogni forma di discriminazione di genere.

Il Protocollo prevede anche il comune impegno a promuovere e organizzare azioni comuni di formazione, approfondimento e informazione rivolte alla cittadinanza  (conferenze, seminari e convegni) per favorire la piena applicazione della normativa vigente in materia di pari opportunità tra uomo e donna, e più in generale delle materie inerenti il diritto del lavoro. Tra gli impegni assunti con il protocollo si ricorda che nei casi in cui la Consigliera di Parità segnali alla Direzione territoriale del Lavoro la sussistenza di una presunta discriminazione di genere, la Direzione Territoriale interverrà nel più breve tempo possibile. Le parti, inoltre, si scambieranno dati di interesse comune, come quelli relativi alle dimissioni lavoratrici madri e padri lavoratori rese in periodo di tutela, e altri dati statistici disaggregati relativi a questioni di genere, utili al fine di promuovere la parità uomini/donne sul luogo di lavoro, e si incontreranno con cadenza periodica per verificare lo stato di attuazione del Protocollo.

"Ben venga il rinnovo di uno strumento utile a prevenire casi di discriminazione basati sul genere - ha ricordato la presidente della Provincia, francesca Zaccariotto - un protocollo che tutela dunque sia i lavoratori che le lavoratrici, e vede collaborare insieme la nostra consigliera di parità e la direzione del lavoro di Venezia. Il mondo del lavoro oggi sta attraversando una profonda trasformazione, e sempre di più dovrebbero contare le competenze e il gioco di squadra, non l’essere maschio o femmina».

L’Ufficio della Consigliera di parità si trova al Centro servizi della Provincia di Venezia a Mestre, in viale Sansovino. Può essere richiesto un appuntamento telefonando al numero 041 2501356 dal lunedì al venerdì dalle 8e30 alle 12e30e il martedì e il giovedì anche nel pomeriggio fino alle 17e30.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pari opportunità, nuovi progetti contro le discriminazioni sul lavoro

VeneziaToday è in caricamento