Cronaca

Il padre di Lucia non si dà pace "Giocate sempre con i vostri figli"

E' un uomo distrutto l'architetto di Dolo che domenica ha visto morire la figlioletta di tre anni in un terribile schianto frontale lungo la Romea

Le cause che hanno provocato quello schianto frontale devono ancora essere chiarite e approfondite, ma nella testa e nel cuore del papà della piccola Lucia non c’è spazio per un sentimento di rabbia. Solo dolore, solo un enorme e struggente dolore. Federico Tasso era alla guida del suo Nissan Qashqai quando domenica la Romea è diventata teatro di una tragedia. Ora, come riporta Il Gazzettino, lancia un appello a tutte le famiglie con bimbi in casa: “Non dimenticate mai di dare un bacio al vostro piccolo. Giocate con lui ogni volta che lo chiede, mettetelo sempre al centro del vostro universo. La vita è fantastica ma a volte crudele”.

L’architetto Tasso è distrutto, un intero paese si è stretto attorno a lui e alla sua famiglia. “Per noi quella bimba era tutto – racconta -, rivedere oggi le foto con il suo sorriso sorridente è un dolore insopportabile”. Accanto a tutti i flash sulla sua bambina, passano nella sua mente anche quelli dell’incidente a Conche di Codevigo, dove sono state coinvolte tre auto: “Non ho pace, difficile spiegare cosa si prova a veder naufragare in un attimo tutti i progetti di famiglia e di vita” racconta.

Intanto le indagini proseguono, sulle cause e sull’esatta dinamica sta facendo luce la Polstrada di Piove di Sacco. Oggi il medico legale effettuerà proprio all’ospedale di Piove di Sacco l’autopsia di rito sul corpo della piccola.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il padre di Lucia non si dà pace "Giocate sempre con i vostri figli"

VeneziaToday è in caricamento