menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimba ha troppa fretta di nascere: il parto avviene in casa al telefono

Storia che scalda il cuore a Spinea. Marito e moglie erano soli in casa e hanno seguito le istruzioni passo passo della centrale operativa del 118

Quando i medici hanno messo piede nell'appartamento la mamma aveva già in grembo la sua amata bimba, che ha avuto talmente tanta fretta di nascere che ha battuto sul tempo i sanitari. Un intervento a lieto fine che deve aver scaldato il cuore del personale del 118, abituato a intervenire in scenari anche tragici. Stavolta sono stati solo sorrisi per tutti. Mamma e figlioletta stavano bene e deve essere stato dolce accompagnare entrambe all'ospedale di Mirano per gli accertamenti del caso nel reparto di Ginecologia.

Tutto inizia verso le 9 di sabato mattina in un appartamento di via Roma. In casa la moglie (trentenne) e il marito, che poco prima delle 9 compone il 118: "Aiutatemi, mia moglie ha contrazioni molto ravvicinate. Credo stia partorendo", deve avere riferito. Subito la palla è passata all'operatore responsabile della centrale operativa di Mestre, il quale ha in primis tranquillizzato l'uomo, per poi spiegargli passo passo cosa avrebbe dovuto fare. Istruzioni per lui e per la mamma, che con ogni probabilità aveva già capito che il momento tanto atteso era arrivato.

Si tratta del secondo figlio della coppia: è stato chiesto da un'operatrice se si vedeva la testa della nascitura, e la risposta è stata affermativa. Subito è stato allertato l'equipaggio di un'ambulanza, che ha raggiunto dieci minuti dopo le 9 l'abitazione indicata. Ma ormai la natura aveva già fatto il suo corso: il padre ha mantenuto la calma ed è stato veloce e preciso. Gli è stato spiegato come stimolare e pulire la neonata, che già dai primi vagiti ha mostrato un carattere piuttosto "determinato". Del resto lei aveva deciso di nascere in quel momento, e così è stato. Sul posto in aiuto alla prima ambulanza è arrivato anche un secondo equipaggio. I parametri vitali della piccola erano buoni, così si è deciso alle 10.30 per il trasferimento in ospedale, per il secondamento della placenta e per tutti gli accertamenti del caso. Diciotto aprile 2015: una data che i protagonisti di questa splendida storia non dimenticheranno facilmente.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento