rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Irreperibile nonostante stazioni davanti al tribunale: salta il processo di Pasquale Aita

Il clochard che ha messo radici in piazzale Roma a Venezia sarebbe dovuto comparire ieri, alle 9, davanti al giudice

L'udienza era prevista per ieri mattina alle 9, ma Pasquale Aita non si è presentato in aula, nonostante si trovasse, come al solito, seduto fuori della cittadella di giustizia lagunare. Sembra che il senzatetto, che da anni, ogni giorno, staziona in piazzale Roma tra il garage San Marco e l'ingresso del tribunale, non fosse reperibile per la notifica della citazione a giudizio. Il processo, di conseguenza, è stato rinviato.

Aita sembra ingestibile. Non passa giorno senza che se la prenda con i passanti, in particolare persone extracomunitarie. Se in passato il suo comportamento era più goliardico che altro, ora la situazione è cambiata. Tra insulti e minacce varie, sta collezionando una lunga serie di denunce. La sua è una situazione particolarmente delicata, i servizi sociali hanno cercato di aiutarlo in passato, senza trovare però la sua collaborazione.

Il clochard recentemente era stato raggiunto da un provvedimento di allontanamento, - che comunque continua a non rispettare - mentre un paio di settimane fa aveva imbrattato gli accessi al tribunale, con insulti dipinti con la vernice rossa sui jersey e la pavimentazione esterna (nella circostanza era intervenuta anche la polizia locale per riportarlo alla calma). Risale a gennaio, invece, l'aggressione ad un magistrato che aveva cercato di prendere le difese di un cittadino extracomunitario che si stava recando in tribunale, preso di mira dal senzatetto per evidenti motivi razziali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irreperibile nonostante stazioni davanti al tribunale: salta il processo di Pasquale Aita

VeneziaToday è in caricamento