Automobilisti indisciplinati, passaggi a livello distrutti: già quattro casi a febbraio

Lo comunica Rfi, secondo cui all'origine dei danneggiamenti vi è il mancato rispetto del codice della strada. Troppe persone invadono l'area dei binari quando il semaforo è rosso

Ventisette treni coinvolti, quasi 500 minuti di ritardo: una parte dei disservizi nei treni veneziani è causata dal mancato rispetto del codice della strada da parte degli automobilisti, che ha già provocato, dall’inizio dell’anno, il danneggiamento di cinque passaggi a livello sulle linee ferroviarie del Veneto. Quattro i casi nel solo mese di febbraio.

L’ultimo episodio risale a mercoledì scorso, in via Grande a Cassola (Vicenza) sulla Venezia - Bassano. E anche il giorno prima, a Salzano sulla linea Venezia - Trento, un automezzo aveva impegnato l’attraversamento di via Robegano bloccando la barriera che si stava abbassando e causando danni gravi alle apparecchiature. Nel 2015 sulle linee regionali gestite dalla direzione territoriale Venezia di Rete Ferroviaria Italiana sono stati registrati 84 danneggiamenti ai passaggi a livello: nella quasi totalità si tratta di auto e moto che urtano contro le sbarre o gli apparati di manovra.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • 60enne si allontana da casa e scompare, trovato senza vita

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché Venezia era piena di gatti?

Torna su
VeneziaToday è in caricamento