rotate-mobile
Cronaca

Transito "nucleare" sul Passante: riunioni in caso di incidente o rogo

Il carico di dieci lastre radioattive dovrà attraversare il Veneziano per raggiungere Trieste. Non si sa ancora quando avverrà il viaggio. Intanto proseguono i preparativi per la sicurezza

Proseguono le riunioni tecniche per organizzare il transito per il Passante del materiale radioattivo. Partenza del carico (10 barre di materiale irradiato) dalla provincia di Vercelli e arrivo a Trieste. Lunedì la protezione civile ha messo a punto il piano di sicurezza e le operazioni da compiere in caso di emergenza. Se l'intero viaggio è stato "organizzato" dalla prefettura di Vercelli, infatti, bisogna tenere conto delle peculiarità del territorio.

Il transito avverrà lungo la A4 e poi lungo il Passante, a una velocità costante di 80 chilometri orari. Al momento del transito, i caselli autostradali saranno chiusi, e alcune volanti della polizia stradale manterranno gli automobilisti a distanza di sicurezza.


In caso di incidente stradale l'area da evacuare per mettere al riparo la popolazione da rischi è di circa un centinaio di metri. Diverso il caso di un incendio del veicolo: sarebbe interessata un'area molto più vasta. Tutte misure di prevenzione, non certo di emergenza. Mercoledì ennesima riunione operativa, dopodiché i sindaci dei comuni che insistono sul Passante riceveranno le ultime informazioni sul passaggio del convoglio. Potrebbe anche essere comunicata la data del transito, su cui per ora vige uno stretto riserbo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Transito "nucleare" sul Passante: riunioni in caso di incidente o rogo

VeneziaToday è in caricamento