rotate-mobile
Cronaca

Passerelle rubate e mai sostituite "Bastava uno scivolo provvisorio"

L'8 agosto è stata rubata la passerella al ponte veneziano di San Pietro di Castello, da quel giorno un 80enne invalido non può più muoversi

Le passerelle del ponte di San Pietro di Castello sono state rubate oltre un mese fa, ma non sono ancora state sostituite. E così un ottantenne veneziano, disabile e residente vicino a Campo Ruga, praticamente non può più muoversi.  Addio al classico giretto in carrozzella elettrica che tanto gli faceva bene. Come riporta il Gazzettino, lui dopo la denuncia ai vigili urbani non ha più ricevuto alcuna novità: la rampa non è più tornata e di uno scivolo provvisorio nemmeno l’ombra.

Eppure per lui quel giretto era tutto, o quasi. Non può muoversi in vaporetto perché il mezzo su cui si muove è troppo pesante da sollevare, ma si accontentava di tragitti molto più brevi. Grazie a quel ponticello poteva arrivare a Sant’Elena e trovare i suoi cari vecchi amici. Ora invece rimane a casa, in attesa che quelle passerelle in plastica vengano sostituite.

Il problema delle barriere architettoniche resta dunque di grande attualità: le consigliere di Municipalità Venezia-Murano-Burano Enrica Berti e Chiara Marri (Federazione della Sinistra) hanno presentato un'interrogazione al Presidente Erminio Viero proprio sullo stato dell'arte dell'eliminazione delle barriere Architettoniche da rivolgere all'assessore ai Lavori Pubblici Alessandro Maggioni. E intanto l’ottantenne invalido continuava ad aspettare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passerelle rubate e mai sostituite "Bastava uno scivolo provvisorio"

VeneziaToday è in caricamento