menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Patenti greche false per ottenere le licenze di guida italiane vere: sette iracheni nei guai

I controlli della polizia stradale alla Motorizzazione civile hanno messo nel mirino nel febbraio scorso documentazioni mai emesse dalle autorità elleniche. Tutto è stato sequestrato

Patenti greche contraffatte per ottenere la corrispondente licenza di guida italiana "vera". E' quanto ha scoperto il Comando di polizia stradale di Venezia al termine di alcuni accertamenti avviati a febbraio alla Motorizzazione civile di Venezia, con l'intento di censire le domande di conversione di patenti di guida presentate da cittadini extracomunitari. 

Sette iracheni nel mirino

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, ad architettare questo stratagemma sarebbero stati 7 cittadini iracheni residenti tutti nel Veneziano. I documenti ellenici erano intestati a loro, ma, secondo gli accertamenti, non sarebbero mai stati emessi dalla Motorizzazione greca. Dei falsi e la domanda ora è se questo sia un piccolo rivolo di un filone illecito più esteso. Alle operazioni hanno collaborato la Direzione centrale della polizia criminale e il servizio per la Cooperazione internazionale di polizia. 

Perquisizioni e sequestri

A incastrare gli iracheni sarebbero state anche alcune perquisizioni domiciliari delegate dalla Procura di Venezia, mentre naturalmente le licenze di guida contraffatte sono state sequestrate. "Si è quindi interrotta un’attività delinquenziale pericolosa per la circolazione stradale - dichiara in una nota la Polstrada - che consentiva fraudolentemente cittadini extracomunitari di guidare veicoli nelle strade del territorio nazionale senza avere effettivamente conseguito il titolo abilitativo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento