Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

"No ai centri commerciali aperti a Pasqua", l'attacco del Patriarca

Monsignor Francesco Moraglia prende posizione: "Le aperture pasquali sono dettate solamente dall'interesse di alcuni gruppi multinazionali"

No ai centri commerciali aperti il giorno di Pasqua”. A prendere posizione è il Patriarca di Venezia, monsignor Francesco Moraglia: "Non dobbiamo dimenticare che questa crisi economica e finanziaria ha origine da un rapporto sbagliato con la finanza e l'economia, quindi bisogna vedere se questa offerta di lavoro è per il bene dell'uomo o nell'interesse di certi gruppi nazionali o multinazionali” ha dichiarato Moraglia, schierandosi dunque con i tanti lavoratori che chiedono da tempo di non lavorare nei giorni festivi.

Questi gruppi puntano solo ai ritorni economici – ha proseguito il Patriarca -, l’interesse è ben evidente. Questo non è un servizio offerto all’uomo del Nordest”.

Moraglia si appella poi ad un intervento della politica: “La politica non è efficiente solo in base ai proclami che vengono fatti. Quello che serve realmente è una politica della realtà e dell’efficienza”.

Inevitabili anche alcune domande sulle condizioni del patriarca emerito Marco Cé: "Posso dire che l'ho sentito poco fa - ha spiegato Moraglia - Sono in costante collegamento telefonico con il primario. La situazione si è stabilizzata, ma si tratta di un organismo di un 90enne con tutti i sintomi dell'età. Ma io direi che possiamo essere abbastanza tranquilli. E' un uomo di fede, un uomo sereno che vive questi mesi e questi giorni come un vero credente. Ha chiesto lui di sua iniziativa di poter avere l'unzione dei malati. Gliel'ho data volentieri".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No ai centri commerciali aperti a Pasqua", l'attacco del Patriarca

VeneziaToday è in caricamento