menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Scavalcano il guardrail e sono in casa nostra". Paura sul Passante

I residenti di via Villetta a Salzano abitano al confine con l'autostrada, in un tratto dove non ci sono barriere: "C'è un continuo sospetto viavai"

“Fino al 2008 eravamo immersi nel verde, ora viviamo al confine con l’autostrada. Respiravamo l’odore dei campi, ora quello dello smog. L’inquinamento ci ha condizionato la vita, ma ora il problema più grande è quello della sicurezza”. Hanno paura due coniugi anziani di Salzano, residenti in via Villetta al confine con Martellago, che continuamente vedono automobilisti e altri personaggi scavalcare il guardrail, uscire a piedi dall’autostrada, scendere giù dalla scarpata e presentarsi nel loro cortile. Come riporta la stampa locale, è tutto abbastanza semplice: barriere non ce ne sono, il guardrail è alto solo mezzo metro.

Si tratta perlopiù di automobilisti che rimangono senza benzina (Il Passante non prevede aree di servizio, tra Arino e Fossalto ci sono ben 60 chilometri senza possibilità di fare rifornimento). Scavalcano come se nulla fosse, si presentano in qualche casa di via Villetta e chiedono aiuto. Una tanica, una bicicletta, l’indicazione per il benzinaio più vicino in paese.

Ma i residenti hanno paura perché quello sembra un accesso privilegiato anche per i delinquenti. Dopo aver messo a segno un furto, per esempio, i ladri possono tranquillamente arrivare dai campi di via Villetta, scavalcare il guardrail, accedere alla piazzola di sosta del Passante e fuggire via con un complice. I residenti hanno già inviato un esposto alla Prefettura, inviando documentazione fotografica anche a Polizia Locale, Cav e Comune di Salzano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento