menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedaggio grandi navi? Brugnaro: "La trattativa c'è, sono fiducioso"

Il sindaco crede nel buon senso degli armatori, che intanto lanciano un sito per sottolineare il vuoto legislativo sul crocierismo a Venezia

Inevitabile che, nella giornata di presentazione del progetto "Tresse Nuovo" che dovrà, se il Governo darà l'Ok, allontanare le navi da crociera dal bacino di San Marco, tenesse banco anche l'idea lanciata dal sindaco Luigi Brugnaro di far pagare una specie di pedaggio alle grandi navi per l'ingresso in laguna. Un euro a turista, si vocifera. Una trattativa che a suo dire sarebbe avviata e "articolata", ma che non trova una sponda facile dall'altra parte della barricata. Almeno per ora. In ogni caso il primo cittadino, in cerca di nuove fonti d'introito per migliorare la situazione dei conti di Ca' Farsetti, si dice fiducioso: "Non è una tassa - ha precisato - ma un impegno etico e morale che chiediamo agli armatori, ma anche a chiunque vive Venezia: è questo l'amore, la passione per questa città. Venite a scoprirla, anche nel suo entroterra. Ci sono posti meravigliosi. Questo è il modo migliore per amarla".

"La trattativa è avviata da tempo - ha proseguito - e sono fiducioso nella generosità degli armatori: io ho ben presente la responsabilità sociale d'impresa. Non abbiamo leggi che ci consentono un numero chiuso, ma abbiamo bisogno di qualcosa che ci consenta di sostenere le differenze di costo che ci troviamo ad affrontare. Il costo maggiore, tra manutenzioni e pulizie, a Venezia ammonta ad ottanta milioni e stiamo semplicemente dicendo che non ce la facciamo più. La colpa della politica degli anni scorsi è stata quella di vendere tutto senza aver il coraggio di dirlo. Si sono venduti palazzi e tutto il resto".

Dal canto suo, invece, la Clia, associazione internazionale delle compagnie da crociera, ha realizzato un sito web imperniato proprio sulla situazione di stallo che in questi anni sta vivendo Venezia sul fronte Grandi Navi: per facilitare la divulgazione di un’informazione rigorosa e stimolare un dibattito concreto tra tutti gli attori coinvolti. All’indirizzo www.unasoluzionepervenezia.com è possibile trovare le tappe che hanno portato all’attuale vuoto legislativo sull’accesso delle navi da crociera in Laguna, infografiche con dati sull’impatto economico che lo stallo sta avendo sul territorio di Venezia e sull’intero Adriatico, la mappa con tutte le ipotesi di soluzione in campo. 

“Oggi, Venezia è una delle più importanti destinazioni turistiche al mondo ed è il fulcro di itinerari che coinvolgono l’intero mar Adriatico. Tuttavia, un’incertezza regolatoria così prolungata sta ponendo in grande pericolo il futuro del settore crocieristico in Italia. L’obiettivo di www.unasoluzionepervenezia.com è rappresentare un punto di riferimento per tutti coloro che vogliono accedere a un’informazione rigorosa e basata sui fatti sulla crocieristica a Venezia”, ha dichiarato il National Director di CLIA Italia, Francesco Galietti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento