Cronaca Chioggia

La guardia di finanza sequestra 17 tonnellate di pellet con marchio falso a Chioggia

Proveniva dalla Bosnia, ma era marchiato come comunitario e aveva una garanzia di qualità fasulla. Un commerciante chioggiotto denunciato

La guardia di finanza di Chioggia ha effettuato un sequestro di 17 tonnellate di pellet con marchio di qualità contraffatto nei confronti di un commerciante chioggiotto sulla sessantina: la merce si trovava all’interno dei magazzini dell'imprenditore, contenuta in un migliaio di sacchi da 15 chilogrammi l’uno, sui quali era stato apposto indebitamente il marchio registrato “FSC”, risultato poi falsificato. Il marchio, di proprietà della Forest Stewardship Council A.C., è quello che garantisce la corretta gestione forestale e la tracciabilità dei prodotti derivati e costituisce una garanzia di qualità del prodotto per i consumatori.

Ulteriori accertamenti sulla provenienza del carico hanno permesso di accertare che il pellet, che sui sacchi riportava la scritta “Made in Croatia”, in realtà arrivava dalla Bosnia-Erzegovina: pertanto i finanzieri hanno anche contestato la falsa indicazione dell’origine del prodotto.

Tutto il pellet sequestrato è stato messo a disposizione della procura e due persone sono state denunciate a piede libero: il chioggiotto (che non ha precedenti), in qualità di rivenditore al dettaglio, e un altro commerciante della provincia di Gorizia, ritenuto il grossista. Entrambi sono accusati di introduzione nello Stato e commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione, reati che prevedono la pena della reclusione fino a 8 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La guardia di finanza sequestra 17 tonnellate di pellet con marchio falso a Chioggia

VeneziaToday è in caricamento