Cronaca

Insospettabile pensionato nell'Est Europa, torna con le armi da guerra

Un 70enne di Mogliano Veneto è stato fermato dopo un viaggio all'estero per rifornirsi di armi. Aveva un AK47 e una mitraglietta Skorpion

La "nuova mala del Brenta" continua a perdere pezzi. Dopo i diciassette arresti di una settimana fa, infatti, le indagini hanno continuato a cercare di far luce sull'organizzazione che negli anni ha messo a segno diverse rapine in gran parte delle province del Veneto.

Giovedì sera, dunque, è stato arrestato colui il quale con ogni probabilità riforniva la banda nel momento in cui c'era la necessità di armi. Se fosse un ruolo esterno o interno al sodalizio è tutto da stabilire, fatto sta che questo delicato (e rischioso) ruolo era detenuto da un insospettabile pensionato di 70 anni residente a Mogliano Veneto, che gli agenti della squadra mobile hanno fermato appena ha varcato il confine italiano dopo una "gita" nell'Est Europa.

Un espatrio molto fruttuoso, visto che sotto il pianale posteriore della ruota di scorta della sua Volvo V70 sono stati trovati e sequestrati all'interno di un sacchetto di plastica un kalashnikov con due caricatori a mezza luna con 60 cartucce e una mitraglietta Skorpion con quattro caricatori. Armi da guerra. Né più né meno.

Non è un caso che questi viaggi fossero appannaggio di una persona assolutamente insospettabile. Il pensionato dapprima ha percorso delle strade secondarie non appena è arrivato dalla Slovenia, poi, nella località triestina di Padriciano, è stato fermato dalla squadra mobile. Il suo nervosismo ha fatto capire subito agli agenti che erano sulla strada giusta. Ora naturalmente gli accertamenti continueranno per stabilire da dove provenissero le armi e soprattutto a chi fossero dirette. Per l'anziano inevitabili le manette con l'accusa di porto e detenzione di armi da guerra. Giovedì sera si sono subito aperte le porte del carcere del capoluogo giuliano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insospettabile pensionato nell'Est Europa, torna con le armi da guerra

VeneziaToday è in caricamento