Cronaca Viale Don Sturzo

Addio tra l'affetto dei clienti di una vita: i Bianco in pensione dopo 42 anni di attività

I coniugi Silvano e Lucia, 67 e 64 anni, hanno ceduto l'ortofrutta a San Liberale aperto nel 1974. Ben oltre il commercio, il negozio è diventato punto di riferimento per la comunità

"Resistere" oltre 40 anni in un mondo che cambia ad alta velocità e il costante rischio di essere soverchiati dalla concorrenza, soprattutto dallo strapotere dei centri commerciali. Quella di Lucia De Pin e Silvano Bianco è un'impresa nel suo genere, giunta a conclusione sabato scorso con il pensionamento dopo una lunga e onorata carriera. Il loro negozio di ortofrutta a San Liberale di Marcon è stato aperto nel 1974 e da allora ha funzionato ininterrottamente, accogliendo quattro generazioni di clienti.

Anche se definirli clienti è riduttivo: in un arco di tempo così vasto gli acquirenti che sono passati nell'esercizio sono diventati amici e si sono inevitabilmente affezionati a questa coppia che con dedizione ha portato avanti un'attività divenuta punto di riferimento per la comunità. "Dopo 42 anni la stanchezza si fa sentire - spiega uno dei figli, Riccardo - Alla fine hanno deciso di cedere il negozio, che però continuerà a funzionare sotto un'altra gestione. È una realtà importante, non semplicemente un frutta e verdura ma un vero e proprio presidio sociale".

"Ha iniziato mia madre, originaria di Cordenons, nel 1974 - racconta - Mio padre, di Marcon, dava una mano andando al mercato ortofrutticolo presto la mattina, portava gli ortaggi in negozio e poi andava a lavorare all’impresa edile in cui era impiegato. Dall’85 è diventato anche lui commesso fisso nell'ortofrutta. La clientela si è affezionata negli anni e i miei genitori sono resistiti anche con l'apertura del Valecenter, nel 1993". Ora Silvano e Lucia, rispettivamente 67 e 64 anni, si godranno il meritato riposo dopo essere stati salutati con affetto dai loro acquirenti, gente di San Liberale e non solo. Per festeggiare hanno organizzato una cena con i loro cari.

I tre figli della coppia (Omar, Diego e Riccardo) hanno preso altre strade. L'attività è in pausa solo per qualche giorno e riapre l'1 giugno sotto la guida di Vinicio Scantamburlo e Paola Tiveron, una coppia di Marcon: nuove forze al lavoro, e l'augurio è che la loro gestione sia longeva quanto la precedente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio tra l'affetto dei clienti di una vita: i Bianco in pensione dopo 42 anni di attività

VeneziaToday è in caricamento