menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per il Giubileo Basilica osservata speciale: mille pass nominativi

Domenica 13 dicembre l'apertura della porta santa alle 16. All'esterno ingenti misure di sicurezza, in base a un protocollo ad hoc

Le misure di sicurezza saranno massime, tanto che già da settimane è pronto un protocollo operativo sulle scrivanie delle forze dell'ordine lagunare messo a punto proprio per mettere in sicurezza piazza e Basilica. Domenica 13 dicembre sarà una giornata di festa diversa dalle altre in laguna, perché in occasione del Giubileo ci sarà l'apertura della Porta Santa della Basilica di San Marco. Uno degli appuntamenti "clou" dell'anno, dal punto di vista ecclesiastico. Naturalmente varchi della piazza e ingressi saranno controllati a uno a uno, e faranno di nuovo capolino sui tetti i tiratori scelti delle forze dell'ordine e i metal detector mobili, in grado di individuare eventuali oggetti sospetti. 

Per i fedeli che vorranno partecipare alla cerimonia, officiata naturalmente dal patriarca Francesco Moraglia, saranno consegnati mille pass nominativi. Questa la modalità scelta dalla Chiesa di Venezia per garantire la sicurezza. L'annuncio sabato da parte del vicario episcopale don Dino Pistolato e il cerimoniere patriarcale di Venezia Morris Pasian. 

Le celebrazioni inizieranno alle 15.30, con il ritrovo dei partecipanti, e avranno il loro culmine alle 16 con l'apertura da parte del patriarca  della porta di San Clemente, sulla destra rispetto all'ingresso principale della Basilica. Dei mille pass predisposti, 600 saranno riservati ai fedeli delle parrocchie, mentre i restanti verranno suddivisi tra i sacerdoti, le autorità e i rappresentanti delle altre confessioni religiose.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento