menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidente e gamba amputata: ora il Comune gli deve mezzo milione

L'amministrazione di Cavallino-Treporti dovrà risarcire un giovane che nel 2006 si schiantò a Ca' Savio per la cattiva manutenzione della strada

Perse una gamba in seguito ad un grave incidente stradale, ora sarà risarcito con mezzo milione di euro. Il Tribunale di Venezia ha stabilito l’entità del danno da liquidare ad un 25enne che nel 2006, a 17 anni, perse il controllo dello scooter finendo per schiantarsi contro un palo della luce a Ca’ Savio. Come riporta Il Gazzettino, in seguito alle gravissime ferite al giovane venne amputata la gamba destra. Nel corso del primo giudizio il Tribunale civile riuscì a far definire la responsabilità del Comune di Cavallino-Treporti al 70percento.

Sotto accusa finì la cattiva manutenzione di via Vaglio, vista la presenza di un dislivello provocato dal coperchio di un pozzetto. Il Tribunale ha condannato il Comune a risarcire al ragazzo 485mila euro ma non è tutto: un risarcimento dovrà essere riconosciuto anche al padre (17.500 euro) e alla madre (22.422 euro), più gli interessi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento