menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

22enne perseguita la ex per mesi, non potrà più avvicinarsi a lei

Le violenze si consumavano anche in strada. La giovane è stata presa per il collo

La seguiva ovunque andasse, la minacciava, la insultava anche di fronte ai suoi familiari e, più volte, era arrivato ad aggredirla, prendendola per il collo e tirandola per i capelli allo scopo di trascinarla via con lui. «L'aveva portata a uno stato di soggezione e panico assoluto», spiegano i carabinieri della stazione di Spinea che, giovedì pomeriggio, hanno hanno eseguito un provvedimento di divieto di avvicinamento nei confronti di un 22enne di origini turche accusato di stalking nei confronti della ex fidanzata.

Tra i due c'era stata una breve relazione, la cui fine - spiegano i militari - non era mai stata accettata dal ragazzo, tanto da arrivare a perseguitarla. La vittima è stata nel tempo umiliata anche davanti ai parenti, minacciata pesantemente, seguita al lavoro e a casa anche in piena notte e aggredita più volte. Di fatto la donna, nel corso degli ultimi mesi, è stata costretta a vivere un vero e proprio incubo. Al culmine dell’ennesimo episodio di violenza, ha deciso di sporgere denuncia. Dopo la sua segnalazione, il 22enne a gennaio è stato denunciato e, adesso, non potrà più avvicinarsi a lei né contattarla.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento