menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pesca abusiva di vongole. Intercettati di notte dai carabinieri, tentano la fuga: presi

Tre pescatori scoperti nell'attività illecita al largo di Fusina, per loro denuncia e sequestro dell'attrezzatura. Nell'imbarcazione c'erano circa tre quintali di prodotto ittico

Tre pescatori chioggiotti impegnati nella pesca abusiva di vongole: li hanno fermati nella notte tra giovedì e venerdì i carabinieri, impegnati in controlli in prossimità delle barene circostanti la zona lagunare di Marghera, e più precisamente tra l’area di Fusina e l’isola di San Giorgio in Alga. Gli abusivi, complice l’oscurità, furtivamente pescavano, a luci spente, servendosi di un motoscafo opportunamente dotato di “gabbia” e alcune reti per lo strascico per grattare dal fondo i molluschi.

Vistisi scoperti hanno tentato di darsi alla fuga, che però è stata interrotta in pochi minuti dai militari. Condotti in caserma - non prima d’aver sequestrato il pescato, ovvero tre quintali di "caparossoli" subito riversati in laguna - i tre chioggiotti, non autorizzati alla pesca che per di più era operata in acque vietate, sono stati denunciati in stato di libertà. Sequestrati anche la barca e gli attrezzi utilizzati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento