menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chioggia, tre quintali di pesce sequestrato d'estate nei locali

In tre mesi (e venti controlli) denunciato un ristoratore per avere del "novellame". Un esercizio deteneva alimenti oltre la data di scadenza

Tre mesi di controlli tra bar e ristoranti di Chioggia e Sottomarina e tre quintali di prodotti ittici, tra pesce, molluschi e quant'altro, sequestrati dalle forze dell'ordine. Gli accertamenti da parte della motovedetta dei carabinieri della città clodiense, con la collaborazione degli ispettori veterinari dell'Ulss 14 non hanno portato a risultati certo lunsinghieri per la dozzina di locali finiti nei guai per un motivo o per un altro: a vario titolo gli esercizi devono rispondere di mancata pubblicizzazione della filiera, mancata indicazione della provenienza o di cattivo stato di conservazione dei prodotti.

Di più, un ristoratore è stato anche denunciato dalle forze dell'ordine per il fatto che è stato trovato in possesso di "novellame", di pesce e di molluschi sotto misura rispetto alle norme europee. Per lui quindi una fattispecie di reato più grave rispetto agli altri, che comunque in totale dovranno pagare in totale sanzioni per circa 36mila euro. Un locale è poi finito nei guai anche per detenere prodotti oltre la data di scadenza, certo non una gestione "salutare" dei prodotti ittici serviti ai clienti. Naturalmente è scattato subito il sequestro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento