menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpresi a pescare sottocosta, stangata su due pescherecci

La guardia di finanza li ha sanzionati con 4mila euro l'uno, oltre che con la decurtazione dei punti della licenza. Erano in aree destinate al ripopolamento

Sorpresi di notte a pescare a meno di tre miglia dalla costa. E ora i comandanti dei due pescherecci "pizzicati" dalle motovedette della guardia di finanza dovranno pagarla cara: per loro c'è una sanzione pecuniaria di 4 mila euro a testa.

Le imbarcazioni, appartenenti alle marinerie di Monfalcone e Venezia, sono state individuate nella notte tra giovedì e venerdì, una nelle vicinanze di Porto Lido e l'altra di fronte al litorale di Caorle. Gli equipaggi erano intenti a pescare a strascico a meno di tre miglia dalla costa, distanza minima prevista per legge, violando così una normativa che contrasta il rischio di danneggiamento dell'ecosistema marino e delle risorse ittiche: la pesca criminale, infatti, viene attuata in zone destinate al ripopolamento.

Oltre alla multa, ai comandanti dei due pescherecci è toccata una sanzione accessoria relativa al cosiddetto sistema a punti, che prevede penalizzazioni che possono portare alla sospensione della licenza di pesca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento