Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca San Polo / Mercato del pesce

Si alza l'affitto della Pescheria, se ne va il mercatino dell'antiquariato

Dal 7 dicembre la gestione degli spazi è in mano a Venezia Marketing & Eventi, che ha più che triplicato il costo del "canone"

Si alza il prezzo dell'affitto della Pescheria di Rialto. E così, dopo quattro anni di presenza ogni seconda domenica e lunedì del mese, il mercato dell'antiquariato viene “sfrattato” da uno dei pochi spazi coperti di tutto il centro storico. Ora occupare gli spazi del mercato del pesce costerà infatti ben 15mila euro, luce e Iva escluse, una cifra che l'Associazione Mostra e Mercato dell'Antiquariato di Rialto non può permettersi di spendere.

COSTO PROIBITIVO – Fino al 7 dicembre scorso, come riporta il Gazzettino, gli espositori dovevano pagare circa 4mila euro per l'intera rassegna. Poi il Comune ha affidato la gestione degli spazi dietro a Rialto a Venezia Marketing & Eventi (ora Ve.la), che ha aumentato il “canone” d'affitto. La società, a detta della stessa presidente dell'associazione antiquariato, si è dimostrata disponibile nei confronti degli espositori, ma una cifra del genere resta proibitiva per i 25 commercianti, che ora dovranno trovare un altro posto per piazzare i loro banchetti. L'impresa non è così facile: in caso di pioggia (o di troppo sole) molta della merce finirebbe irrimediabilmente rovinata, comportando un danno economico notevole. Intanto gli investimenti pubblicitari del gruppo vanno in fumo: negli anni erano stati pubblicati vari annunci su importanti riviste di settore e ora l'associazione si ritrova con numerosi appassionati che chiedono che fine ha fatto il mercatino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si alza l'affitto della Pescheria, se ne va il mercatino dell'antiquariato

VeneziaToday è in caricamento