Cronaca Mestre Centro

Decine di pesci morti al parco Piraghetto: colpa di un malfunzionamento delle pompe

L'episodio all'interno dell'area verde di Mestre: sul posto polizia, rangers e militari. Esclusa l'ipotesi vandalica

La protezione civile al lavoro

Decine e decine di pesci morti sono stati rinvenuti sabato sera all'interno del laghetto del parco Piraghetto. A dare l'allarme sono stati alcuni cittadini di Mestre che si trovavano all'interno dell'area verde e che hanno subito segnalato l'episodio alle autorità.

I fatti

Immediato a quel punto l'arrivo sul posto delle varie forze contattate, a partire dalla polizia di Stato e dalla polizia locale. Sul posto anche i Rangers, i vigili del fuoco, la protezione civile e dei rappresentanti del gruppo "Occhio Spinea". Esclusa l'ipotesi di un gesto vandalico: la moria di pesci, con altrettanti esemplari in pericolo, sarebbe stata causata dal cattivo funzionamento delle pompe di ricircolo e dei filtri che hanno inquinato l'acqua impedendone l'ossigenazione e quindi la vivibilità per gli animali.

Bonifica

Domenica mattina la protezione civile è interventuta per ripristinare la situazione, utilizzando una motopompa per migliorare l'ossigenazione dell'acqua. A dare supporto c'erano alcuni cittadini e gli stessi volontari del gruppo "Occhio Spinea". Dal Comune fanno sapere che già nella giornata di lunedì è prevista la bonifica dell'area.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Decine di pesci morti al parco Piraghetto: colpa di un malfunzionamento delle pompe

VeneziaToday è in caricamento