menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano 40 carte d'identità in bianco, poi tutto a soqquadro. Ma lasciano le impronte

Peseggia nel mirino dei banditi nella notte tra venerdì e sabato. I ladri sono entrati al centro anziani, al centro civico, all'anagrafe e in parrocchia. Rubati anche 100 euro

Hanno creato più danni che altro. Nella notte di sabato alcuni delinquenti hanno preso di mira il centro cittadino di Peseggia, puntando come prima cosa all'anagrafe: dopo aver forzato la serrattura, si sono intrufolati nei locali interni, rubando 40 carte d'identità "in bianco". Il sospetto più che fondato è che si possa trattare di delinquenti dediti alla falsificazioni di documenti. I ladri hanno anche rubato 100 euro in contanti prima di darsi alla fuga.

Sempre nella stessa notte, quasi sicuramente la stessa batteria di banditi ha scassinato i serramenti, facendo successivamente irruzione all'interno, della parrocchia, del centro civico e del centro anziani, dal quale hanno portato via un chilo di sarde "in saor". In tutte le circostanze, oltre ad aver arrecato danni agli infissi, hanno messo a soqquadro le stanze, alla ricerca di potenziale refurtiva.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri per i primi rilievi del caso, nonché gli uomini della scientifica, che hanno prelevato le impronte digitali dei delinquenti: la speranza è di poter incastrare in questo modo i colpevoli, in quanto nella zona non ci sarebbero telecamere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento