rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Santa Maria di Sala

Picchiata da uomini incappucciati, aveva denunciato l'ex per stalking

Una 41enne di Santa Maria di Sala giovedì sera è stata malmenata davanti a casa sua da una coppia di aggressori. A fine gennaio era stata sequestrata e minacciata dall'ex fidanzato per ore

Un incubo che sembra non avere fine. Anche se è ancora tutto da dimostrare che il pestaggio subito da una donna 41enne di Santa Maria di Sala giovedì sera sia riconducibile all'aggressione che subì nella sua casa dal suo ex fidanzato 46enne di Ponzano Veneto qualche settimana fa. Stalker allontanato dal territorio del Salese per tre anni da un provvedimento del questore Fulvio Della Rocca.

I fatti. La donna, verso le 23.30 del 1 marzo, è arrivata con la sua auto fin sotto casa, poi è scesa per aprire il cancello. In quel momento due uomini incappucciati l'hanno sorpresa alle spalle e, senza proferire parola, l'hanno malmenata. Il tutto è durato una manciata di minuti. Una scarica di botte violenta e organizzata, mentre la vittima urlava chiedendo aiuto. Poi la coppia di malviventi è sparita nell'oscurità. Nessun tentativo di rapina. Nemmeno di scipparle la borsa. L'obiettivo probabilmente era solo darle una lezione.

Sul posto si sono subito recati i carabinieri di Mirano, che già si erano occupati del caso di aggressione del 21 gennaio scorso. I militari stanno indagando, mantenendo il più stretto riserbo, per capire se i due casi siano collegati. A gennaio, infatti, l'ex fidanzato della 41enne era entrato scardinando una finestra dell'appartamento della donna e aveva aspettato il suo ritorno. Poi l'aveva segregata per tre ore minacciandola, malmenandola e, secondo la versione della donna, minacciandola con un coltello. Le tirava i capelli, la ingiuriava. A un certo punto, per non fare sentire le urla, avrebbe anche preso dello scotch per metterglielo sulla bocca, preferendo poi lasciare stare. Alle 19, poi, un tecnico ha suonato il campanello. Era lì per delle riparazioni. Inconsapevolmente ha salvato la situazione.


Denunciato per stalking, minacce aggravate e sequestro di persona, il 46enne era poi stato rimesso in libertà dal gip, giudicando sincero il suo pentimento per quanto accaduto. Secondo il giudice per le indagini preliminari non sussistevano i pericoli di reiterazione del reato. La donna dopo il pestaggio di giovedì è stata portata al pronto soccorso di Noale per essere medicata. Le sono state riscontrate contusioni guaribili in un paio di settimane. Ma per ora non se la sarebbe sentita di tornare a casa sua, trovando rifugio e protezione da alcuni parenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiata da uomini incappucciati, aveva denunciato l'ex per stalking

VeneziaToday è in caricamento