Pestaggio nella notte a Jesolo, uomo in ospedale lotta tra la vita e la morte

Un gruppetto di giovani ha aggredito uno straniero che li aveva infastiditi, picchiandolo a sangue e fuggendo

Carabinieri a Jesolo (archivio)

Lo hanno picchiato a sangue, prendendolo a calci e pugni anche quando era a terra ormai svenuto. Poi sono scappati. Adesso, un 38enne di nazionalità tunisina è ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale Dell'Angelo di Mestre, dove sta lottando tra la vita e la morte. L'uomo dovrà essere sottoposto a un delicato intervento chirurgico a causa di un grave trauma cranico. L'operazione è prevista per le prossime ore, i medici cercheranno di salvargli la vita. 

Le indagini: identificati tre aggressori

Il 38enne, con precedenti di polizia, formalmente residente a Padova, bazzica da tempo nelle località del litorale, tra Jesolo e Cavallino Treporti. La scorsa notte, intorno alle 4 del mattino, passeggiava nei pressi di piazza Milano. Secondo le testimonianze raccolte dai carabinieri, che hanno avviato un'indagine sulla vicenda, il 38enne era visibilmente ubriaco e avrebbe infastidito un gruppetto di quattro ragazzi seduti all'esterno di un locale. Alcuni presenti sostengono che avrebbe anche lanciato degli oggetti.

I giovani, dopo un iniziale diverbio, si sarebbero messi all'inseguimento dello straniero, riuscendo a fermarlo a circa una ventina di metri di distanza, e lo avrebbero aggredito a calci e pugni. Dopo il pestaggio i ragazzi sono scappati, temendo l'arrivo delle forze dell'ordine. Il 38enne è stato soccorso da un'ambulanza e accompagnato all'ospedale, in pericolo di vita. 

Adesso, le indagini dei carabinieri si stanno concentrando sull'analisi delle immagini registrate dalle telecamere e sull'acquisizione di testimonianze per identificare gli aggressori, che hanno le ore contate. Si tratterebbe di giovani italiani, stando alle prime verifiche. Al momento, rischiano una denuncia per lesioni gravissime, ma la loro posizione potrebbe cambiare in tentato omicidio, o diventare ancora più grave, in base all'evoluzione del quadro clinico del 38enne e agli ulteriori elementi investigativi che saranno raccolti in queste ore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Schianto tra un'auto e uno scooter, morto un 17enne

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 2 dicembre 2020, le previsioni segno per segno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento