menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Contro la neve Venezia mette in campo l'artiglieria pesante: 400 tonnellate di sale

Comune in prima linea con gli uffici della direzione Lavori Pubblici e in collaborazione con protezione civile e Veritas: "Al lavoro per ridurre al minimo i disagi ai cittadini"

La nevicata a Venezia ha portato in campo le risorse dell'amministrazione che, grazie all'impiego di uomini e mezzi, ha cercato di ridurre al minimo i disagi della popolazione. Al lavoro gli uffici della direzione Lavori Pubblici, che in stretta collaborazione con la protezione civile e Veritas, ha provveduto allo spargimento, dalla notte di martedì, di circa 400 tonnellate di sale tra Venezia centro storico, terraferma e isole. Un lavoro che complessivamente ha visto impegnati contemporaneamente fino a 16 automezzi, oltre 280 operatori e 50 volontari.

Sicurezza delle strade

Il Comune ringrazia quanti si stanno impegnando in queste ore per riuscire a garantire la sicurezza delle nostre strade, dei nostri marciapiedi, delle nostre calli e dei campi. "Con il loro prezioso lavoro sono riusciti a trasformare un innegabile disagio per la cittadinanza in una vera e propria dimostrazione di efficienza e attenzione verso la città. Continuerà anche nelle prossime ore da parte dell’amministrazione comunale una attenta fase di monitoraggio della situazione, per evitare ulteriori pericoli".

Schermata 2018-03-01 alle 20.31.47-2

Il dettaglio delle operazioni

Notte tra martedì e mercoledì: terraferma veneziana, 5 automezzi che hanno sparso un totale di circa 700 quintali di sale. Piazzale Roma - Tronchetto: 1 automezzo che ha distribuito circa 10 quintali di sale. Lido di Venezia e Pellestrina: 2 automezzi che hanno distribuito complessivamente circa 25 quintali di sale. Sant'Erasmo: 1 automezzo che ha distribuito circa 17 quintali di sale.

Giornata di giovedì, a partire dalle ore 6.30 e fino alle ore 18.30 lungo la viabilità carrabile del territorio comunale: terraferma veneziana, con l'ausilio di 9 automezzi, tutta la viabilità principale è stata interessata dall'attività di salatura in quattro interventi successivi. Complessivamente sono stati utilizzati 1500 quintali di sale. Piazzale Roma - Tronchetto: 1 automezzo che ha distribuito circa 20 quintali di sale. Lido di Venezia e Pellestrina: 2 automezzi che hanno distribuito complessivamente circa 35 quintali di sale. Sant'Erasmo: 1 automezzo che ha distribuito circa 25 quintali di sale.

Schermata 2018-03-01 alle 20.32.00-2

Veritas 

A questi vanno aggiunti i dati raccolti da Veritas: a Venezia centro storico sia mercole che giovedì erano impegnate, dalle prime ore del giorno fino alle 13.00, 210 persone, 180 fino alle 16.00 e 70 lo saranno fino alle 22. Mercoledì, nel solo centro storico sono state sparse 24 tonnellate di sale e altre 22 oggi, utilizzando anche alcune nuove macchine. Al Lido e a Pellestrina impiegate 15 persone e sono stati distribuiti complessivamente oltre 200 quintali di sale. A Mestre infine, fanno sapere da Veritas, sono state impegnate 131 persone con lo spargimento di 1000 quintali di sale. A Mestre e in terraferma giovedì c’erano in servizio 94 persone (una decina di questi lo sarà fino alle 21), con turni differenziati a partire dalle 7,30. Sono stati inoltre usati 3 spargisale montati su Porter, 6 spargisale a mano e uno spazzaneve a motore.

I volontari di protezione civile hanno assicurato la disponibilità di 9 squadre (50 volontari) per risolvere alcune puntuali situazioni di criticità rilevate nel territorio. Tutti gli interventi sono coordinati dal servizio comunale di protezione civile e dalla Centrale Operativa della polizia locale. Vista la possibilità di ulteriori nevicate e data la previsione per questa notte di temperature prossime allo zero tali da determinare delle gelate, si procederà con un'ulteriore salatura del manto stradale come previsto dal piano neve, fermo restando che tutti i mezzi sono sempre pronti ad intervenire in caso di necessità.

Le squadre della Città Metropolitana

La caduta della neve si è rilevata più intensa in alcune zone del territorio, in particolare nella zona di Chioggia, Cavarzere e l'area della Riviera del Brenta (Camponogara, Campagna Lupia, Fossò Campolongo Maggiore) per estendersi poi su tutto il territorio della Città metropolitana con diversa intensità. I mezzi, gestiti in più squadre per un totale di 24 operai e supportati da 19 terzisti con i propri mezzi sono intervenuti per gestire le strade di competenza ed evitare situazioni critiche e hanno disteso circa 70 tonnellate di sale (magnesio). In particolare, tra Chioggia, Cavarzere fino a Fossò sono attivi 3 camion spargisale della Città metropolitana e 10 mezzi di operatori esterni con lame e spargisale. Nella zona del Miranese e di Marcon Quarto d’Altino sono intervenuti 3 camion con spargisale e 5 operatori con spargisale.

Nel Sandonatese e nel Portogruarese, dove la nevicata è stata di minore intensità, sono stati impiegati, rispettivamente, 3 camion spargisale della Città metropolitana affiancati da 5 delle ditte esterne con spargisale e 3 camion spargisale della Città metropolitana affiancati da 1 della ditta esterna con spargisale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento