Un'altra piantagione di cannabis individuata dall'elicottero a Sant'Erasmo

È il risultato di una ricognizione aerea della guardia di finanza. Un caso analogo è avvenuto poche settimane fa

Durante una missione di ricognizione aerea di controllo, l’equipaggio dell'elicottero della guardia di finanza ha notato, sull’isola di Sant’Erasmo, una probabile piantagione di cannabis nascosta tra la fitta vegetazione. La segnalazione è stata inviata ai colleghi della stazione navale, che sono intervenuti sul posto e hanno effettivamente riscontrato, su un terreno privato, la presenza di venti piante di canapa in fase di maturazione alte fino a tre metri.

Coltivazione a Sant'Erasmo

Evidentemente qualcuno aveva avviato una piccola produzione di marijuana: le piante si trovavano all’interno di una radura circondata da rovi e parzialmente nascosta da grossi pezzi di cemento. I finanzieri hanno sequestrato le piante (per un peso totale di oltre 8 chili) ed effettuato denuncia contro ignoti per violazione delle norme sugli stupefacenti. Da notare che una scoperta molto simile era stata fatta a Ferragosto, sempre a Sant'Erasmo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marea record, Venezia completamente sott'acqua

  • Trovata senza vita Bruna Basso, era scomparsa da mercoledì

  • Il disastro dell'acqua alta: incendi e barche affondate, rive e edifici danneggiati

  • Ristoratore arrestato: spacciava droga

  • Come "l'acqua granda" del 1966. Due morti a Pellestrina

  • Auto in fosso: morto un 38enne, una donna estratta viva

Torna su
VeneziaToday è in caricamento